SPECIALE ASSEMBLEA ECCLESIALE

La diocesi si avvicina all'Assemblea ecclesiale di marzo. Il nostro sito vorrebbe offrire degli stimoli ed essere uno spazio di confronto aperto. Ecco perché questa settimana mettiamo in rete uno "Speciale" dedicato all'Assemblea.

Alcuni "flash" come punto di partenza.

"Ogni rinnovamento della Chiesa consiste in una fedeltà più grande alla sua vocazione. La Chiesa è chiamata a questa continua riforma".

(Concilio Vaticano II, Unitatis Redintegratio 6).

"L'apostolato della Chiesa e di tutti i suoi membri è diretto prima di tutto a manifestare al mondo il messaggio di Cristo con la parola e i fatti e a comunicare la sua grazie. Ciò si attua soprattutto con il ministero della parola e dei sacramenti, affidato in modo speciale al clero, nel quale anche i laici hanno la loro parte molto importante da compiere 'per essere cooperatori della verità'. E' specialmente in questo ordine che l'apostolato dei laici e il ministero pastorale si completano a vicenda".

(Concilio Vaticano II, Apostolicam Actuositatem 6)

"I laici esercitano il loro multiforme apostolato tanto nella Chiesa che nel mondo".

(Concilio Vaticano II, Apostolicam Actuositatem 9)

"Lo Spirito Santo non si limita a santificare e a guidare il popolo di Dio per mezzo dei sacramenti e dei ministeri, ad adornarlo di virtù, ma 'distribuendo a ciascuno i propri doni come piace a lui' (1 Cor 12,11), dispensa pure tra i fedeli di ogni ordine grazie speciali, con le quali li rende adatti e pronti ad assumersi vari incarichi e uffici utili al rinnovamento e alla maggiore espansione della Chiesa".

(Concilio Vaticano II, Lumen Gentium 12)

"E' richiesto anche un ripensamento dell'esercizio del ministero presbiterale e di quello di parroco. Se è finita l'epoca della parrocchia autonoma, è finito anche il tempo del parroco che pensa il suo ministero in modo isolato. [...] Il parroco sarà meno l'uomo del fare e dell'intervento diretto e più l'uomo della comunione; e perciò avrà cura di promuovere vocazioni, ministeri e carismi. La sua passione sarà far passare i carismi dalla collaborazione alla corresponsabilità, da figure che danno una mano a presenze che pensano insieme e camminano dentro un comune progetto pastorale".

(Conferenza Episcopale Italiana, Il volto missionario delle parrocchie in un mondo che cambia, 12)